Griglia e tracimatore per scarico d’acquario


Qualcuno potrebbe pensare che la conformazione della griglia di tracimazione dell’acqua di scarico in acquario, possa essere di scarsa importanza.

A causa di un grave danno che accadde alcuni anni fa, al mio primo acquario marino, posso dire con certezza che è bene porre molta attenzione nella scelta di questo accessorio.

In commercio, ci sono molti articoli che assolvono a tale compito ma quasi sempre sono molto limitati nelle misure e in quello che sono le aperture ricavate sulla loro superficie per consentire il passaggio dell’acqua che deve finire in sump.

Tracimatore 0

Come dicevo, alcuni anni fa, la mia vasca ha subito un grave danno a causa dell’ostruzione di questa griglia che ha causato l’innalzamento del livello in vasca e di conseguenza lo svuotamento del serbatoio di rabbocco, di tutta l’acqua d’osmosi in essa contenuta. E’ facile intuire quale siano state le conseguenze.

Oltre a rischi di questo tipo, in un sistema marino, è fondamentale rimuovere con continuità il film che si forma sulla superficie dell’acqua per evitare che lo scambio gassoso che esiste nel punto di contatto acqua/aria, si riduca o cessi del tutto con gravi conseguenze per il sistema.

E’ facilmente intuibile che piccole griglie di tracimazione sono anche più soggette a rischi di riduzione di passaggio a causa di crescita di alghe verdi e/o coralline.

Per il mio ultimo reef casalingo, dopo una ricerca che ho effettuato per trovare una griglia adeguata, ho deciso di avventurarmi nella costruzione di qualcosa che potesse evitare ciò che mi era accaduto e che svolgesse in modo efficace il suo compito come ho descritto sopra.

Caratteristiche

Queste sono le caratteristiche che volevo ottenere dal tracimatore:

  • Ampia superficie di tracimazione
  • Facilità di rimozione per la manutenzione
  • Semplicità nelle operazioni di pulizia
  • Basso impatto visivo in vasca
  • Installazione sicura e robusta.

Costruzione

Ho iniziato la costruzione, utilizzando avanzi di lastre di plexiglass e pvc, dalle quali ho ricavato le varie parti.

Per il fissaggio ho deciso di appendere la griglia al bordo superiore dell’acquario, pertanto ho tagliato un profilato a L di PVC bianco al quale ho fissato un pezzo di plexiglass nel quale ho ricavato un buco dello stesso diametro del foro di scarico della vasca.

Il passo successivo è stato costruire la base di appoggio per le griglie dove ho inserito 2 perni da 3mm di diametro, per il fissaggio dei pettini.

Le due parti descritte, sono state fissate tramite una vite in nylon in modo da poterle smontare e eventualmente poter modificare l’altezza di posizionamento delle griglie a pettine.

Tracimatore 1 Tracimatore 2

 

Il lavoro più delicato è stata il taglio delle due lastrine di plexiglass da 2mm di spessore, nelle quali ho ricavato i denti dei due pettini tramite una sega a nastro per hobbistica. Alla base dei due pettini, ho fissato due piccoli pezzi in plexiglass nei quali ho praticato un foro del diametro dei perni presenti sulla base, in modo da fissare i pettini semplicemente infilandoli sulla base. Questo consente una rimozione e una pulizia semplice e rapida.

Tracimatore 3 Tracimatore 4

 

Per evitare l’ingresso di altri animali come lumache nel tracimatore, oltrepassando i due pettini, ho installato un coperchio trasparente con due piccoli fermi che impediscono lo scorrimento del coperchio e la sua caduta in acquario.

Tracimatore 5 Tracimatore 6

 

Sul pezzo che permette di appendere il tracimatore alla vasca, è stata posizionata una vite in nylon che consente di non fare scorrere lateralmente il tutto e quindi evitare che accidentalmente si ostruisca il passaggio dell’acqua.

Il tracimatore è pronto!

Tracimatore 7

 

Installazione

Una volta terminata la costruzione, il tracimatore con le sue griglie, viene installato semplicemente appendendo il tutto al bordo superiore della vasca, dove è presente il foro di scarico.

Tracimatore 8 Tracimatore 9

 

La foto che segue permette di vedere come l’impatto estetico sia decisamente poco influente sull’acquario.

 

Tracimatore 10

 

Ovviamente è possibile costruire tracimatori molto più grandi, come questo da 60cm che ho costruito per un amico. In questo caso ho utilizzato pettini acquistati in un negozio di acquari. Esistono anche di colore grigio chiaro e azzurri, ma non trovandoli ho utilizzato questi di colore nero un pò più impattanti sul discorso estetico.

Anche in questo caso, il tutto si rimuove, si smonta e si pulisce con grande facilità.

Tracimatore grande 1 Tracimatore grande 2

Tracimatore grande 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *